Al via il Nazra Palestine short film festival 2018

Prende il via la seconda edizione del Nazra Palestine sort film festival, la kermesse itinerante di cortometraggi realizzati in tutto il mondo sulla Palestina. Sessantotto film in concorso, diciotto finalisti, tre vincitori, questi numeri del singolare evento, un occhio su un mondo a noi solo in parte conosciuto. Come vivono le donne e gli uomini palestinesi, quali i loro sogni e i progetti per il futuro? Il Nazra non è un festival politico, ma di racconti di vite e di esperienze partito da Venezia lo scorso 10 ottobre. Passando per Trento, Torino, Milano, Padova, Siena, Roma, Napoli, Bari, Palermo, Catania, Alghero il Nazra arriverà a Gaza, Jerusalemme, Jenin, Ramallah. La tappa napoletana è organizzata dall’associazione École Cinéma con il patrocinio di Regione Campania, Comune di Napoli, assessorato al Welfare, assessorato alla Cultura, Municipalità 8 e Amnesty International ed è realizzato in collaborazione con alcune importanti associazioni nazionali, fra cui Restiamo Umani con Vik – Venezia, École Cinéma – Napoli e Centro Italiano di Scambi Culturali-VIK – Associazione Guanxi, con il supporto della Film Commision Regione Campania e molti partner locali). Il Nazra  incontra la giuria giovani composta dagli studenti delle scuole superiori di Napoli, dell’Istituto Universitario “L’Orientale” e dal gruppo “Migranti&intercultura” (Laici del Terzo Mondo Onlus), introdotti da Carlo Antonelli, Dirigente Scolastico Liceo Classico “Umberto I” di Napoli. La proiezioni dei cortometraggi in concorso Festival 2018 sarà curata dagli studenti del Liceo Classico “Umberto I” di Napoli e dell’IIS “Adriano Tilgher”. I film proiettati la mattina sono:

 

  • “Memory of the land” (2017) di Samira Badran (16’ – Spagna/Palestina)
  • “Salam” (2018) di Claire Fowler (14’- USA/UK)
  • “The parrot” (2016) di Darin J. Sallam e Amjad Al-Rasheed (18’ – Giordania/Germania)
  • “Farawla” (2017) di Aidaa Kaadan (16’ – Palestina)
  • “The foreigner” (2017) di Natalie Jubeh (16′ – Palestina)

 

 

Al dibattito hanno partecipato: 

  • Samira Badran (regista),
  • Riccardo Noury (portavoce Amnesty International),
  • Mery Calvelli (Presidente Nazra Film Festival/Centro Italiano di Scambi culturali Gaza-Vik),
  • Monther Hamdouna (aiuto-regista “La piscina di Gaza”)Premio Vittorio Arrigoni
  • Francesca Napoletano dirigente scolastico Corso CPIA Casa Circondariale Femminile di Pozzuoli,
  • Sabrina Innocenti (Presidente Ecole Cinéma),

 

Nel pomeriggio, presso la sala del Capitolo, Complesso Monumentale San Domenico Maggiore, sono stati presentati altri film in concorso:

 

  •  “Farawla” (2017) di Aidaa Kaadan (16’ – Palestina)
  • “The foreigner” (2017) di Natalie Jubeh (16′ – Palestina)
  • “Lighthouse” (2016) di Itay Akirav (15′ – Israele)
  • “And an image was born” (2017) di Firas Khoury (9′ – Palestina)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...